Logo Fondazione besso
Fondazione Marco Besso

Fondi annessi

BIBLIOTECA 

Elenco dei fondi annessi alla Biblioteca Marco Besso in ordine cronologico di annessione alla Biblioteca.*

Fondo Bedeschi 1924

Note sul Fondo:

Il fondo, appartenuto al Comm. Rag. Giovanni Bedeschi, alto funzionario del Ministero della Pubblica Istruzione, fu acquistato nel 1924 dal libraio Attilio Nardecchia, al prezzo di Lit. 9.865. Il materiale bibliografico, assorbito dalla raccolta Besso, è costituito da libri, opuscoli, ritagli di giornale ed alcune stampe.

Segnatura: B

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Consoni 1925-1926

Note sul Fondo:

Il fondo, assorbito dalla raccolta Besso, apparteneva al Prof. Francesco Consoni. Fu acquistato tra il 1925-1926 dal libraio Attilio Nardecchia ed è costituito da libri, ritagli di stampa, fotografie e stampe.

Segnatura: Consoni

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Goretti 1926

Note biografiche:

Giovanni Battista Goretti (Sutri 1854-Roma 1937)

Compiuti gli studi superiori a Roma e Firenze dedicò abile cura all’ingente patrimonio agrario, s’interessò della pubblica amministrazione locale ed, in qualità di Sindaco del suo paese natale, sviluppò ed estese l’attività della Cassa di Risparmio di Sutri della quale divenne Presidente. Inoltre, egli provvide alla sistemazione della leggendaria Grotta d’Orlando ed al restauro di antiche chiese di Sutri. Quest’ultima attività gli meritò la nomina di Sovrintendente onorario alle antichità e monumenti del Lazio. Di carattere fiero, austero ed autoritario, ebbe spirito liberale e forti sentimenti di ‘italianità’ che gli valsero l’amicizia di Orlando, Salandra e Tittoni.

Note sul Fondo:

La raccolta venne annessa alla Biblioteca nel 1926. Consiste di circa 5.300 monografie e 3.900 opuscoli e manoscritti, riguardanti la storia di Sutri e della Tuscia.

Segnatura: G

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Jannattoni 1992

Note biografiche:

Livio Jannattoni (Roma 1916-1992)

Uomo dai molteplici interessi, giornalista e scrittore fu direttore della Biblioteca del Ministero dei Trasporti. Dedicò in prevalenza la sua attenzione e la sua produzione alla città di Roma, fu Direttore del Museo storico delle Ferrovie.

Note sul Fondo:

La raccolta è formata da ritagli di stampa, opuscoli e numeri di periodici.

Segnatura: Jannattoni

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Blasi 1994

Note biografiche:

Ugo Blasi (1907-1992)

Esperto conoscitore della manifattura e dell’artigianato artistico locale, funzionario dell’Ente Nazionale Artigianato e Piccole Industrie (E.N.A.P.I.) per il quale selezionava i prodotti artistici da inviare alle mostre di artigianato e come pittore e designer ideò molte opere che espose per conto dell’E.N.A.P.I..

Nella sua lunga carriera si occupò della salvaguardia, conservazione e recupero delle tradizioni artistiche popolari. Durante i suoi viaggi di lavoro annotò in piccoli quaderni usi e costumi di una società ancora rurale lasciando testimonianza di un mondo ormai scomparso. Tali quadernetti intitolati Note di viaggio in Italia (compilati dal 1953 al 1972) sono conservati, ma non catalogati, nella Biblioteca della Fondazione.

Note sul fondo:

Il fondo è stato annesso alla Biblioteca nel 1994 per donazione della moglie.

Consiste di 85 pubblicazioni  di argomento prevalentemente romano: monografie, opuscoli e ritagli stampa e di quaderni manoscritti (non catalogati).

Segnatura: Blasi

Disponibile su catalogo on line

Fonti bibliografiche:

– Longo Elena, Un ricordo di Ugo Blasi (1907-1992). Appunti di lavoro dall’Italia centro-meridionale di un funzionario del servizio artistico dell’E.N.A.P.I. in Faenza. Bollettino del Museo internazionale delle ceramiche , 1996, P. 67-77

 

Fondo Dell’Arco 1998

Note biografiche:

Mario dell’Arco (Roma 1905-Genzano 1996)

Mario dell’Arco è lo pseudonimo di Mario Fagiolo. Fu architetto e poeta dialettale tra i più importanti del ‘900. Come editore, pubblicò le riviste da lui ideate e dirette Il Belli, Il nuovo Belli, Il nuovo Cracas e molto altro ancora. Nel 1952 collabora con Pier Paolo Pasolini alla famosa antologia Poesia dialettale del Novecento, pubblicata da Guanda. Nel 1995, fu accolto nel Gruppo dei Romanisti.

Note sul Fondo:

La raccolta venne annessa alla Biblioteca nel 1998, per donazione del figlio Maurizio Fagiolo Dell’Arco e consiste di circa 420 titoli di argomento romano e dialettale. Il fondo contiene libri e riviste tra cui molta parte della produzione del Poeta.

Segnatura: FA2

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Filangi 2001

Note biografiche:

Aldo Filangi (Roma 1907-1994)

Alcuni momenti salienti della sua vita sono: la decorazione con la Croce al merito di Guerra (1949), l’iscrizione all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Roma (1958), la nomina di Cavaliere della Repubblica Italiana (1966).

Al termine della Seconda Guerra Mondiale, iniziò ad interessarsi alla storia di Roma ed alle sue leggende, appassionandosi alla storia della Chiesa ed agli aneddoti che si raccontano su alcuni monumenti romani.

Note sul Fondo:

La raccolta venne annessa alla Biblioteca nel 2001, per donazione del figlio Massimo, consiste in circa 350 monografie di argomento romano.

Segnatura: FA4

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Guglielmi 2002

Note biografiche:

Marchese Felice Guglielmi (Civitavecchia 1913-Roma 2001)

Il Marchese erede dell’antica famiglia Guglielmi di Vulci fu fortemente legato alla storia del Lazio, scrisse numerose pubblicazioni sulla storia di Roma e del Lazio. Nel 1987, fu accolto nel Gruppo dei Romanisti.

Note sul Fondo:

Il fondo venne annesso alla Biblioteca nel 2002, per donazione della famiglia, è costituito da 2009 monografie, circa 400 opuscoli e riviste.

Segnatura: Guglielmi

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Colitti 2006

Note sul fondo:

Il fondo, appartenuto alla famiglia Micheli Gigotti di nobili origini abruzzesi, viene donato alla Biblioteca dalla figlia Giovanna Colitti D’Amico (1934-) nel 2006. Esso consiste di 14 monografie  datate tra il XVI ed il XIX secolo.

Segnatura: Colitti

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo La Marca 2006

Note biografiche:

Professor Nicola La Marca (1934-), storico ed economista ha insegnato presso il Dipartimento di Teoria economica alla Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Roma “La Sapienza”, ha ricoperto numerosi incarichi dirigenziali in ambito accademico, aziendale e nel campo delle politiche regionali. La sua attività di pubblicista nel campo storico ed economico si è concentrata soprattutto su tre tematiche: le cause storiche dei fenomeni del sottosviluppo, Roma e lo Stato Pontificio, le politiche di sviluppo.

Note sul fondo:

Il fondo, annesso alla Biblioteca nel 2006, consiste di 115 tesi di laurea e 6 monografie di argomento romano.  Le tesi sono consultabili ma non riproducibili. Il fondo non è disponibile on line.

Segnatura: La Marca

 

Fondo De Nardis 2007

Note biografiche:

Professor Lugi De Nardis (1928-1999), docente di Lingua e Letteratura francese presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza” di cui ha diretto il Dipartimento di Francese, è stato membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Accademia dell’Arcadia e di altri numerosi istituti e comitati italiani e stranieri. Corrispondente per l’Italia di alcune riviste francesi, è stato autore e curatore di numerose pubblicazioni.

Note sul fondo:

Il fondo, donato alla Biblioteca dalla vedova del Professor De Nardis nel 2007, consiste di 120 monografie riguardanti, prevalentemente, la storia dell’arte.

Segnatura: De Nardis

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Storoni 2007

Note biografiche:

Lidia Storoni Mazzolani (Roma, 1911 – Roma, 2006)

Studiosa dal multiforme profilo intellettuale, scrittrice, storica, grande appassionata della cultura latina, si occupò in particolare dell’epoca imperiale pubblicando diversi ed importanti saggi. Importante anche il suo lavoro di traduttrice di classici latini, inglesi e francesi e, infatti, la sua attività di studiosa ebbe inizio con le traduzioni compiute negli anni quaranta e cinquanta. Tradusse per Einaudi le Memorie di Adriano diMarguerite Yourcenar con la quale la Storoni Mazzolani instaurò un intenso rapporto intellettuale e personale.

Note sul fondo:

Il fondo, donato alla Biblioteca dalla figlia della studiosa nel 2007, conta 50 monografie riguardanti, per lo più, la classicità romana.

Segnatura: Storoni

Disponibile su catalogo on line

 

Fonti archivistiche e bibliografiche:

–   DBI: dizionario biografico degli Italiani. Roma, Enciclopedia Italiana Treccani, 1960-

–     Romanisti di ieri e di oggi: sommario di notizie bio-bibliografiche dei Soci scomparsi fino al 2002. Roma, Gruppo dei Romanisti, 2002.

–    Verbali delle adunanze del Consiglio Direttivo della Fondazione Marco Besso: 1919-1925, 1925-1932 in Archivio della Fondazione Marco Besso.

 

Fondo Barberito 2009

Note biografiche:

Manlio Barberito (Roma, 1912 – Roma, 2009)

Romano di sette generazioni, come lui stesso orgogliosamente amava definirsi, portò nel cuore e nei suoi scritti l’amore profondo per la sua città. Dopo la laurea in Scienze politiche all’università di Roma La Sapienza, per breve tempo fu assistente universitario, si dedicò poi al giornalismo ed infine si impiegò in un’importante azienda industriale. La sua passione per la storia e le tradizioni romane lo portarono a svolgere un’intensa attività pubblicistica che gli valsero la cooptazione nel 1989 nel Gruppo dei Romanisti di cui fu presidente per due mandati. Collaborò ininterrottamente per 42 anni alla Strenna dei Romanisti con articoli riguardanti soprattutto costumi e tradizioni romani e tra i suoi numerosi scritti ricordiamo l’edizione critica del Diario del ‘600 di Giacinto Gigli e un’approfondita ricerca sugli orologi monumentali di Roma.

Note sul fondo:

Il fondo è stato annesso alla Biblioteca nel 2009 per donazione degli eredi.

Consiste di circa 550 pubblicazioni tra monografie e opuscoli di argomento prevalentemente romano.

Segnatura: Barberito

Disponibile su catalogo on line

Fonti bibliografiche:

– Mariotti Bianchi Umberto, Manlio Barberito in Strenna dei Romanisti, 2010, pp. 743-744

 

Fondo Frapiselli 2012

Note biografiche:

Luciana Frapiselli (Roma, 1920 – Roma, 2017)

Nipote del poeta romanesco Rinaldo Frapiselli, si laureò in Lingue e Letterature straniere all’Università di Roma e perfezionò i suoi studi presso l’Università di Grenoble. Fu funzionaria per circa 30 anni del British Council (sezione culturale dell’Ambasciata britannica a Roma) e come traduttrice tradusse  diverse opere tra cui “Cristianesimo e Democrazia” di Jacques Maritain, lo studio di Marc Dykmans “Da Monte Mario alla scalinata di San Pietro” e “Le università nell’Inghilterra moderna” di F. C. Copleston. Collaborò per molti anni alla Terza Pagina de “L’Osservatore Romano”, alla “Strenna dei Romanisti” e alle riviste “Lazio ieri e oggi”, “Monte Mario”, e ad altri periodici, anche stranieri.  Fu membro del Gruppo dei Romanisti.

Note sul fondo:

Il fondo è stato donato alla Biblioteca nel 2012 dalla stessa Luciana Frapiselli.

Consiste di circa 50 pubblicazioni prevalentemente di  poesia dialettale romanesca.

Segnatura: Frapiselli

Disponibile su catalogo on line

 

Fondo Mariotti Bianchi 2012

Note biografiche:

Umberto Mariotti Bianchi (Roma, 1926 – Roma, 2011)

Laureato in giurisprudenza, esercitò la professione di avvocato per tutta la vita. Uomo di grande cultura umanistica, affiancò alla professione un intenso studio sulla città di Roma: numerose, infatti, le sue pubblicazioni di argomento romano. Cooptato nel Gruppo dei Romanisti dal 1983, ne fu per molti anni consigliere, vice presidente e poi presidente per due mandati. Nel 2011, pochi mesi prima della sua morte, fu insignito del Premio Borghese.

Note sul fondo:

Il fondo è stato donato alla Biblioteca nel 2012 dagli eredi.

Consiste di circa 300 pubblicazioni tra monografie e opuscoli di argomento romano.

Segnatura: Mariotti

Disponibile su catalogo on line

Fonti bibliografiche:

– Bonadonna Russo M. Teresa, Umberto Mariotti Bianchi in Strenna dei Romanisti, 2012, pp. 618-620